GAS sul SERIO

Gruppo di acquisto solidale cremasco

Regolamento interno

1) Il Gruppo di Acquisto Solidale Cremasco, nato nel dicembre 2000 come gruppo informale, nell’aprile 2007 si è costituito in associazione denominata “GAS sul Serio”.

2) Il GAS sul Serio, associazione senza fini di lucro (cfr. Statuto art. 1), è basato esclusivamente sull’opera di volontariato di tutti i propri aderenti.

ADESIONE

3) L’adesione al gruppo, normata dall’art. 2 dello Statuto, prevede la condivisione delle finalità dell’associazione, delle motivazioni di fondo dei gruppi di acquisto solidali (vedi allegato) e l’accettazione del presente regolamento.

4) La domanda di adesione al GAS (cfr. Statuto art. 3) viene accettata previa partecipazione dei richiedenti ad uno o più incontri nei quali vengono illustrati le finalità del GAS ed il regolamento interno.

5) L’adesione al GAS sul Serio comporta diritti e doveri (cfr. Statuto art. 5). Tra questi si sottolineano: – la partecipazione agli incontri plenari del gruppo- la disponibilità a svolgere anche per periodi di tempo limitati la funzione di referente per un prodotto- la disponibilità a supportare i referenti nelle loro attività- la disponibilità ad assumersi un compito (il rapporto con un produttore, la preparazione degli incontri o altri aspetti connessi alla gestione del gruppo).

VITA DEL GRUPPO

6) La condivisione degli obiettivi e delle motivazioni di fondo, volte a favorire lo sviluppo di una nuova sensibilità come consumatori, comporta naturalmente che i gasisti partecipino agli acquisti della maggior parte delle referenze proposte o comunque al maggior numero possibile. Non ha senso che faccia parte del gruppo chi si limita a fare ordini molto selettivi e saltuari.

7) La puntualità nel fare gli ordini e soprattutto nel ritiro della merce è condizione fondamentale, anche come segno di rispetto nei confronti di chi gestisce l’ordine. Una reiterata mancanza di puntualità, non adeguatamente giustificata, comporta innanzi tutto un momento di confronto con i referenti e quindi, in caso di recidività, l’esclusione dal gruppo.

8) Il GAS si ritrova periodicamente o come Assemblea dell’associazione (secondo quanto previsto dallo Statuto) o nella forma di incontri che hanno come finalità la condivisione più ampia possibile della sensibilità di ciascuno e delle scelte del gruppo ed il confronto sui temi vicini alla sensibilità e ai valori di fondo del Gas.

LA FIGURA DEL REFERENTE

9) Oltre alle cariche associative (cfr. Statuto art. 6), esiste la figura del referente, che coordina e gestisce gli ordini,  tiene i contatti con i produttori, raccoglie gli ordini dei “gasisti” e provvede alla distribuzione. Il referente è un volontario che mette a disposizione parte del proprio tempo per il gruppo. Egli non deve assolutamente essere visto come un commerciante; raccoglie suggerimenti ed osservazioni, ma non deve mai diventare oggetto di lamentele non costruttive. Egli non è responsabile della qualità dei prodotti consegnati ma si fa portavoce con il produttore di eventuali lamentele.

10) Nello spirito della partecipazione e della condivisione è auspicabile il progressivo allargamento delle figure dei referenti e l’attuazione del criterio della rotazione. (approvato dall’assemblea dell’associazione il 5 aprile 2007)